Oltre la Siepe
Ti trovi qui: Home arrow Cosa facciamo Date: 15 dicembre 2017

Advertisement

PER DEDICARCI A CIO' CHE C'E' DI DENTRO ECCO CHE COSA FACCIAMO DI FUORI


GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO
Per ansia, depressione, attacchi di panico e per familiari di persone con disagio psichico
Il dolore consuma la persona, la logora, LA ISOLA. L’individuo non può aiutarsi né essere aiutato perché la sua vita si stacca da quella degli altri. L’AUTO AIUTO sviluppa una finalità inversa al lavoro del dolore, se questo ISOLA, l’auto aiuto PRODUCE RELAZIONI.
Spesso, nella sofferenza, si ritiene di essere gli unici a star male, l’auto aiuto diventa il momento di un DOLORE COMUNE. Nell’auto aiuto riconosco che io non sono tutto il mio dolore e in questo modo posso investire la parte sana di me raccordandola con la parte sana degli altri per rinvenire, nell’ interiorità, risorse che non si era proprio immaginato di possedere.

PUNTO DI INCONTRO
Presso il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura
Il momento del ricovero di un proprio congiunto rappresenta una fase estremamente difficile per la famiglia soprattutto dal punto di vista emotivo poiché spesso non si sono sufficientemente valutati i segnali che hanno prodotto la crisi  e quindi ci si ritiene responsabili di quanto sta accadendo. La presenza dell’Associazione all’interno del reparto si connota principalmente nelle funzioni dell’ascolto, dell’informazione e del supporto in collaborazione con gli operatori dei servizi di salute mentale che a partire da questo evento traumatico, in alleanza  con la persona e con la famiglia, devono essere in grado di RIPROGETTARE UN SOSTEGNO CONTINUATIVO per il tempo necessario alla ripresa della salute  e dell’autonomia.

PERCORSI DI FORMAZIONE
Punto chiave dell’esperienza associativa poichè attraverso l’informazione e la formazione aumentano i livelli di CONOSCENZA e di CONSAPEVOLEZZA elementi indispensabili per fare in modo che gli eventi di sofferenza non ci travolgano ma ci trovino preparati nella negoziazione dei diritti e nella gestione delle emozioni e delle relazioni.
Particolarmente significative le edizioni dei corsi “INTENDERSI PER BEN-ESSERE” svolti in collaborazione con il Centro di Salute Mentale  dove i docenti sono, ogni volta, un operatore ed un familiare, ciascuno con le proprie competenze e specificità : occasione preziosa di reciproca conoscenza e di scambio diretto sulle tematiche più sentite dai familiari  (come riconoscere la schizofrenia e quali le cause che la determinano - come vivere la depressione, l’ansia e gli attacchi di panico – come assumere il carico familiare – come superare il senso di colpa determinato dalla malattia di un proprio congiunto – come muoversi all’interno del Servizio di Salute Mentale – come curare chi non si vuol curare – conoscenza della Carta dei Servizi e del Dipartimento di Salute Mentale- come analizzare i fattori che facilitano la ripresa e la guarigione – come affrontare le implicazioni dell’assunzione degli psicofarmaci – come ottenere percorsi di INTEGRAZIONE, SOCIALIZZAZIONE, INSERIMENTO LAVORATIVO).

ATELIER
Il progetto Atelier nasce con l’obiettivo di proporre a giovani donne in carco al Servizio di Salute Mentale un’esperienza di :
-percorso individuale
-integrazione sociale
-orientamento al reinserimento lavorativo

Ci si occupa di lavorazione di sartoria , ricamo, produzione di arredi casa, arredo bagno, accessori abbigliamento. Si è recentemente costituita una cooperativa per la gestione i cui soci  sono rappresentati da “pazienti”  . L’associazione partecipa a questo progetto con i propri volontari.

COLLEGAMENTO CON LE COMUNITA’ PROTETTE
Le Comunità protette rappresentano una risposta importante, nel percorso di cura di una persona con grave disagio, che garantisce abitazione ed assistenza anche per lunghi periodi. Nelle Comunità è prevista la presenza degli operatori che propongono programmi individuali abilitativi e emancipativi finalizzati alla maggior autonomia possibile della persona ricoverata. L’accesso e le dimissioni avvengono in conformità al programma personalizzato concordato tra gli operatori del Centro di Salute Mentale, gli operatori della struttura residenziale, la persona e , i familiari o le altre figure di riferimento.
L’associazione è presente con i propri volontari nelle comunità anche con attività di promozione e socializzazione in collaborazione con alcune scuole superiori di Mantova.
Costante è il confronto con la Cooperativa Ippogrifo che gestisce alcune residenze : CORTE MADDALENA e FONDO OSTIE (loc.Curtatone) e SAN CATALDO (loc.Borgoforte) . 

PERCORSI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE NELLE SCUOLE
Considerato dall’Associazione un ambito privilegiato, il mondo della scuola si rivela un indispensabile canale di informazione, prevenzione, offerta culturale di attenzione alla diversità  come risorsa e non solo come limite. Gli incontri vengono proposti presentando progetti ai Consigli di Classe, anche in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Mantova,  cui fanno seguito gli interventi dei volontari su tematiche che privilegiano il linguaggio delle EMOZIONI e non solo delle NOZIONI per riconoscere e verbalizzare gli stati d’animo di ben-essere o di mal-essere che riguardano l’esperienza di ogni studente od insegnante.
Questo stile predispone alla comprensione che il disagio più grave, spesso, si innesta in situazioni comuni a tutti noi . Le modalità però di affrontarlo non sono uguali per tutti :questo ci conduce ad una miglior accoglienza e solidarietà verso chi è più fragile , verso chi “fa  piu’ fatica”  a farcela.
I ragazzi si sono appassionati alla presenza del Volontariato  come testimonianza forte di senso, come contenuto che integra il corredo scolastico, come EDUCAZIONE DELL’ANIMA, come necessità del “SENTIRE”  prima ancora del “SAPERE”.
Le scuole coinvolte in questi anni sono state numerose:
Scuole Elementari: Ist. Pomponazzo di Mantova e Scuola di Gazzuolo
Scuole Medie: Ist. “Leon Battista Alberti di Mantova
Scuole Superiori: Liceo Scientifico “Belfiore” di Mantova, Istituto Professionale “Bonomi-Mazzolari” di Mantova, Istituto Professionale “Andrea Mantenga” di Mantova, Istituto Tecnico “Pitentino” di Mantova, Liceo Psico-Pedagogico “Isabella d’Este” di Mantova, Liceo Linguistico “Oxford”, di Mantova, Istituto D’Arte di Mantova e di Guidizzolo

COMMISSIONE SALUTE MENTALE CARITAS
Nata nel 1997 ,si riunisce presso la sede della Caritas a Mantova con cadenza mensile ed accoglie al proprio interno realtà legate alla promozione della Salute Mentale:
Caritas Diocesana, Associazione “La Rondine “ di Suzzara, Associazione “Orizzonti “ di Ostiglia, Associazione “Alba” di Castelgoffredo, Associazione “Oltre la Siepe” di Mantova, Cooperazione sociale- Consorzio Sol.co. di Mantova , Movimento per la promozione dei Diritti del malato di Mantova.
La Commissione si pone come:
-Luogo di attenzione alle linee orientative e alle politiche generali del settore
-Luogo di attenta lettura dei servizi locali
-Luogo di valorizzazione delle iniziative del territorio
-Luogo di sensibilizzazione della cultura mantovana con interventi presso le Parrocchie, le scuole, i medici di base ed il territorio in generale per accogliere la diversità e il disagio e per vivere la solidarietà del vicinato.
-Luogo di promozione del volontariato inteso come risorsa che trasforma la cultura

ORGANISMO DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE MENTALE
Organismo Istituito a Mantova , dall’Azienda Sanitaria Locale, alla fine del 2004.
Il Piano Regionale per la salute Mentale ha previsto la necessità di realizzare un unico Tavolo di coordinamento che tenga conto della necessità di forte correlazione tra strutture specialistiche e territorio offrendo, nel contempo , una nuova assistenza socio-sanitaria e socio assistenziale alle famiglie, favorendo  i processi di rete. Fanno parte di questo Organismo rappresentanti dell’Azienda Ospedaliera, erogatori privati accreditati, i medici di medicina generale, i pediatri, gli Enti Locali, le Associazione, il volontariato ed altre realtà del territorio con funzione di integrazione e collegamento tra i diversi soggetti coinvolti nella tutela della salute mentale.
Sono stati discussi e prefigurati in questi mesi progetti e assetti relativi alla patologia autistica e alle tipologie residenziali (specie a seguito della sospesa circolare 49/SAN).

APERTURA SEDE ASSOCIATIVA
Garantita tre volte la settimana, la Sede dell’Associazione si trova all’interno dell’Ospedale “C.Poma” in Via Albertoni 1  (dall’entrata vecchia si tiene sempre la destra, si oltrepassa il reparto di Oncologia e si prosegue fino in fondo ove è situato anche il Centro Stampa)
Le giornate di apertura sono il MARTEDI E GIOVEDI   ore 16-18, SABATO ore  10-12.
Importante punto di riferimento per colloqui , scambi, acquisizione materiale informativo, lavoro di segreteria, piccola biblioteca di testi relativi alla salute mentale. Luogo di svolgimento del CONSIGLIO DIRETTIVO, convocato circa una volta al mese per la programmazione delle attività associative e per l’analisi dei problemi sottoposti dagli associati, composto da sette consiglieri che durano in carica tre anni e che vengono eletti nell’Assemblea associativa che si riunisce almeno una volta all’anno anche per l’approvazione del Bilancio.
Il Consiglio Direttivo è soprattutto spazio di condivisione di idee, di dubbi, di proposte e di bisogni: un contesto che permette di maturare scelte ed indirizzi attraverso in confronto e l’ascolto, per quanto possibile , di tutte le istanze. E’ importante sottolineare come di fronte a decisioni complesse, si sia sempre cercato un consenso unanime attraverso la valorizzazione delle diverse opinioni e la ricerca di posizioni mediate piuttosto che una semplice votazione a maggioranza. Il Consiglio Direttivo, quindi, non è un organo con funzioni esclusivamente amministrative ma una realtà costruttiva e formativa costantemente rivolta all’aiuto di chi vive situazioni di difficoltà.

 


Festivaletteratura 2015

Menu principale
Home
Chi siamo
Parole Chiave
Cosa facciamo
Per saperne di pių
Notizie
Collegamenti web
Contattaci
Cerca
Documenti
Iscrizione ai corsi
Iscrizioni e sostegno


Content © 2006 Oltre la Siepe
Sito Web andreapiazza.it


Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.